Check-list dell’ittiofauna delle acque dolci italiane

Autori

  • Massimo Lorenzoni 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Fabio Borghesan 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Antonella Carosi 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Luca Ciuffardi 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Ornella De Curtis 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Giovanni B. Delmastro 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Luciano Di Tizio 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Piero Franzoi 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Giuseppe Maio 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Angelo Mojetta 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Francesco Nonnis Marzano 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Elisabetta Pizzul 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Giovanni Rossi 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Massimiliano Scalici 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Lorenzo Tancioni 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD
  • Marco Zanetti 1. Gruppo di Lavoro sulla Sistematica e Nomenclatura dell’AIIAD

Parole chiave:

Fauna ittica, sistematica, nomenclatura, distribuzione, zoogeografia

Abstract

Vengono presentati i risultati del Gruppo di Lavoro (GdL) sulla Sistematica e la Nomenclatura delle specie ittiche d'acqua dolce italiane istituito in seno all’A.I.I.A.D. Il GdL, in circa quattro anni di attività, ha fatto il punto sull'attuale situazione tassonomica delle specie ittiche italiane (Ciclostomi e Pesci ossei) con particolare riferimento alle entità più problematiche e alla luce delle acquisizioni scientifiche più recenti. E’ stata raccolta una notevole mole di dati e numeroso materiale bibliografico in grado di chiarire i diversi punti di vista espressi dagli autori che nel tempo hanno contribuito all’avanzamento delle conoscenze. La Check-list dell’ittiofauna dulcacquicola italiana vuole quindi divenire uno strumento interpretativo utile per raggiungere una posizione condivisa che serva come momento di sintesi e punto di partenza per colmare le lacune conoscitive esistenti. Tale esigenza nasce anche dalla consapevolezza che la presenza di una nomenclatura univoca può rappresentare un importante progresso per migliorare lo stato di conservazione della fauna ittica autoctona. Infine, si ritiene che il dibattito scientifico che si spera scaturirà, oltre che dalle attività interne al GdL, anche dalla presentazione dei suoi risultati al resto dell’Associazione, possa rappresentare un utile momento di confronto e di crescita culturale di tutti i soci. La Check-list con la nomenclatura proposta per la fauna ittica d’acqua dolce italiana, le note elaborate per ciascuno dei taxa esaminati (oltre 80), le schede con i verbali di ciascuna delle sedute di discussione effettuate e l’archivio con i dati bibliografici raccolti rappresentano strumenti che, attraverso il sito internet (http://www.aiiad.it), diventeranno patrimonio condiviso dell’Associazione.

##submission.downloads##

Pubblicato

2019-03-25

Puoi leggere altri articoli dello stesso autore/i

<< < 1 2 3 4 5 6 7 8 > >>